skip to Main Content

Caretta su pietra

Pietra per caretta

Durante la raccolta dei sassi può capitare di imbattersi in forme davvero speciali. Questa pietra presenta un rigonfiamento che ho sfruttato per il carapace della tartaruga caretta. Il sasso è piuttosto piccolo, per cui ho dovuto dipingere i dettagli con molta attenzione. Alla fine del lavoro pare quasi di poterla sollevare! Ho fotografato il sasso da varie angolazioni per evidenziarne la particolarità, per ingrandire l’immagine basta cliccarci sopra.

Testuggine marina - acrilico su pietra - cm. 15

Potrebbe anche interessarti:

Questo articolo ha 13 commenti
  1. Ciao, è grazie al tuo libro che sono riuscita a dipingere i mie sassi, sono elementari, goffi, ma li amo lo stesso.. Ho una ammirazione incredibile per tutti i tuoi lavori, quindi grazie e complimenti..
    Bellissima l’idea della tartaruga!!!

  2. Cara Bruna, grazie delle belle parole, sono felice che il mio libro ti sia stato utile nell’approccio alla pittura su pietra. La cosa più importante è trarre soddisfazione da ciò che riusciamo a creare!
    Un abbraccio, a presto!

  3. Le tue pietre mi lasciano senza fiato, mi sembra di accarezzare la piccola tartaruga!
    Sei bravissimo, grazie 1000 per il commento lasciato al mio post, mi onora!
    Buonissime creazioni,
    a prestissimo Stefania

  4. Grazie infinite per il tuo commento su Crudelia, sono lusingata. Bellissima l’idea di sfruttare il sasso per la tartaruga, io l’avrei scartato a priori. Molto reale il disegno. Bravo e a presto

  5. Nell’unico commento che lasciasti sul mio blog (non so se sei ripassato a vederlo ma mi farebbe tanto piacere!) mi avevi scritto che sono una vera creativa che detto da te è un onore!!! Ma scusa se mi ripeto ma sei straordinariamente bravo e qui il vero creativo sei tu!!! Ti ammiro, ti ammiro, ti ammiro!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top