Un labrador di pietra

Sassi dipinti - labradorI cani (quelli di taglia media-grande soprattutto) non sono soggetti che si adattano sempre bene al rock painting, perché a differenza dei gatti il loro modo di accucciarsi è meno raccolto, presentano un collo più lungo, le zampe e la coda sono spesso distanti dal corpo. Questo labrador però mi soddisfa molto: per realizzarlo ho scelto un sasso di circa 25 centimetri con un buon volume e mi sono aiutato con una rivista canina specializzata. Le immagini ricchissime di dettagli mi hanno aiutato a tirare fuori il ‘mio’ labrador, che non assomiglia a nessuno dei cani in foto ma che in realtà li contiene tutti. Clicca per ingrandire.

Potrebbe anche interessarti:

7 risposte a Un labrador di pietra

  • Marianna scrive:

    E invece secondo me il gioco di ombre che hai creato ti ha permesso di renderlo quasi 3D, cioè il musetto sembra quasi venga fuori e pure la coda..solo una cosa se posso permettermi..forse la zampetta (o meglio parlando di labrador, zampona!) sparisce un pò..io non sono esperta ma guardandolo è l’impressione che mi da!
    cmq quel musetto attira coccole:)

  • Roberto Rizzo scrive:

    Cara Marianna, grazie come sempre del commento! :)
    Purtroppo quando si tratta di fotografare oggetti tridimensionali come i sassi dipinti bisogna fare di necessità virtù e valorizzare alcune zone del lavoro a scapito di altre…la pietra stessa pone dei limiti visivi, per cui – hai ragione – la zampa appare un pochino sacrificata nell’immagine. Nel complesso, dal vivo, l’effetto è però più completo e armonico. L’occhio umano è davvero uno strumento insuperabile! Un bacio

  • Marianna scrive:

    Vero, forse è proprio la foto che non permette di apprezzare appieno il tuo lavoro!
    e ti capisco, a volte un lavoro in foto non rende :)

    ..e di che, per me è un piacere!:)

  • Sam scrive:

    Awesome work mate really enjoyed it!
    Sam / BLOGOOLA

  • Roberto Rizzo scrive:

    Thanks a lot, Sam!

  • sole scrive:

    scusa ho visto lo shop perchè avrei voluto prendere quella del labrador….225 euro?! Non sono un po tantini? peccato l’avrei preso se non fosse che costa un patrimonio, è fatto benissimo, però faccio prima a prendermi un labrador in carne e ossa!!!!

  • Roberto Rizzo scrive:

    Buongiorno Sole,
    ho appena letto il suo commento e sono contento che abbia apprezzato il lavoro, ma in merito alla critica sul prezzo le faccio presente alcuni aspetti:

    1) quest’opera è stata realizzata su un sasso di 25 cm di lunghezza (quindi piuttosto grande), e per portarla a termine ho dovuto lavorarci ininterrottamente per una settimana.

    2) il labrador è uno tra soggetti più complessi da rendere, soprattutto per quanto riguarda le sfumature del mantello.

    3) dipingo spesso su richiesta cani più piccoli a prezzi chiaramente inferiori, bastava contattarmi e le avrei inviato un listino in base alla misura scelta.

    4) mi perdoni, 200 euro per un’opera d’arte unica realizzata interamente a mano + 25 di spedizione assicurata le sembrano una cifra spropositata? La invito a riflettere meglio sul significato della parola ‘patrimonio’ prima di utilizzarla di nuovo così a sproposito.

    P.S. Il labrador è stato acquistato pochi giorni dopo il suo commento: non le dico la sorpresa nello scoprire che il cliente non fosse un petroliere!

    Cordiali saluti,

    Roberto Rizzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *