Porcellino d’india

Sassi dipinti - porcellino d'india

I sassi dipinti con i roditori suscitano molta tenerezza. Sarà a causa degli incisivi che spuntano o degli occhi che sembrano piccole gemme incastonate, ma alle esposizioni mi è capitato di vedere più volte persone che, nel prenderli in mano, non hanno resistito alla tentazione di accarezzarli come se fossero vivi.

Potrebbe anche interessarti:

6 risposte a Porcellino d’india

  • Lorenzo scrive:

    Roberto,
    non trovo parole per descrivere la tenerezza che mi suscitano questi splendidi Roditori, passerei ore ad accarezzarli. Mi farò sentire per l’acquisto.
    Un caro saluto,
    Lorenzo

  • Roberto Rizzo scrive:

    @ Lorenzo: sei sempre il solito… ;)

  • Marianna scrive:

    E’ vero, si, viene da fargli le coccole!!credo che forse dipenda anche dal fatto che il pelo, e il resto ovviamente, sono dipinti in modo molto minuzioso e verosimile, altrimenti non verrebbe l’istinto di accarezzarlo!

    ps:ho visto il ritratto del procione, è bellissimo, sembra una foto in bianco e nero!
    e poi anche io adoro sfumare con le dita, infatti a scuola la prof di disegno mi riprendeva sempre, ma a me veniva spontaneo, non mi è mai piaciuto il tratto troppo netto!

  • Roberto Rizzo scrive:

    @ Marianna: i professori ci hanno sempre imbrigliati e ripresi affinché il nostro modo di esprimerci e creare coincidesse con le loro aspettative frustrate. Ringrazio il cielo di non aver frequentato licei artistici e accademie e di essermi dedicato alla pittura da solo: sarebbero riusciti a farmela odiare, ne sono certo. Da qualche parte esisteranno pure insegnanti di valore, ma si possono contare sulle dita di una mano.

  • Yvette scrive:

    E veramente simpaticcissimo … è uno strappa sorriso :)
    Molto bravo per i dettagli , come sempre !
    Ciao

  • Roberto Rizzo scrive:

    Grazie, Yvette!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *