Archivi del mese: gennaio 2013

Un sasso di mare trasformato in un lemure catta

Sassi dipinti - lemure cattaQualche giorno fa ho postato sulla mia pagina ufficiale Facebook (a proposito: cliccando ‘mi piace’ sarete sempre al corrente delle ultime novità che mi riguardano) la foto di un sasso davvero speciale e ho invitato i miei lettori a dirmi cosa ci vedessero in una forma tanto curiosa. Le risposte sono state numerose e non posso che complimentarmi con voi per la grande fantasia mostrata! La maggior parte delle vostre idee in effetti era valida,Sassi dipinti - cattaSassi dipinti - catta ma alla fine ho optato per un soggetto piuttosto inconsueto. Non avevo mai realizzato dei sassi dipinti con i lemuri e mi sembrava un’ottima idea cominciare con quello che forse è il più famoso rappresentante della famiglia delle proscimmie: il catta. La lunga coda ad anelli (che ricorda alla lontana quella del procione) tipica di questa specie mi ha permesso di ‘mettere in relazione’ la zona superiore della pietra con quella inferiore. In questo modo il tronco di legno sul quale l’animale sembra poggiato non risulta essere un corpo a sé stante, ma grazie al movimento sinuoso della coda e alla posizione delle zampe tutta la composizione risulta ben bilanciata. Le proporzioni e la rotazione del corpo le ho ottenute grazie a uno studio accurato del disegno di base. Si tratta di una pietra piccola, per cui i ho dovuto dipingere i particolari molto finemente: la testa del lemure misura meno di tre centimetri. Da notare anche la resa del pelo ispido e corto. Cliccando sulle miniature è possibile visionare l’opera nel dettaglio. Che ne pensate del risultato, vi piace?

Potrebbe anche interessarti:

I miei sassi dipinti su CreativityFuse

I miei sassi dipinti su CreativityFuseLa bellezza è un valore senza tempo, qualcosa di cui c’è disperatamente bisogno in quest’epoca così avara di speranza e di futuro. CreativityFuse è un eccellente blog che celebra l’arte in ogni sua forma e che nasce con l’idea di mostrare e promuovere il lavoro di creativi di talento da ogni parte del mondo. Wendy Siegelman, l’autrice del sito, ha pubblicato giorni fa un bell’articolo sui miei sassi dipinti, corredato di immagini di alcuni lavori. Essendo in Africa non ho potuto ringraziarla per tempo e quindi lo faccio adesso. Thank you Wendy!

Potrebbe anche interessarti:

I bambini d’Africa

Bambini africaniNon esistono tramonti,
né savane fiammeggianti,
né lingue di sabbia sorte per incanto
da acque di puro cristallo
che in me più nitide rivivranno
di certi vostri sorrisi

Non esistono isole dell’amore
né paradisi terrestri
e nemmeno il ruggito del leone
o lo scatto del leopardo
hanno accelerato i battiti
più delle vostre mani tese

Non esistono sapori
di spezie e cocco
aragoste e granchi
e il succo maturo del mango
mi è sembrato meno dolce
di tutti i vostri sguardi

Che mi hanno raccontato l’Africa
fermandone il ricordo
cambiandomi il ritorno
alla vita di sempre
con un sogno da conservare
per poter ricominciare.

Potrebbe anche interessarti:

In partenza per la terra dei leoni!

Leone dipinto ad acrilico su pietraIl leone è il sovrano incontrastato della savana e più di ogni altro animale incarna il mistero della natura selvaggia e dell’avventura. Sto per mettermi in viaggio verso i luoghi incredibili che ospitano questi splendidi felini e per la prima volta potrò ammirarli nel loro habitat naturale armato solo di fotocamera, un blocco per schizzi, qualche matita e l’entusiasmo di un ragazzino. Per un po’ non potrò aggiornare il blog ma conto di rinverdire l’ispirazione, ricaricarmi di nuovi spunti creativi e mettere tutto a frutto al mio ritorno. Per ora vi saluto, mamma Africa è già pronta ad accogliermi fra le sue braccia! Jambo!

Potrebbe anche interessarti: