skip to Main Content

Ritratto di Minni

Minni (dettaglio)

Ecco il secondo sasso dipinto commissionatomi da Vincenzo ed Emanuela di Modena: il nome della gatta è Minni! Minni è meno appariscente della sua compagna di giochi Luna, però dipingerla è stato molto divertente, perché il suo pelo multicolore a ‘squama di tartaruga’ è pieno zeppo di contrasti, sfumature e chiaroscuri.

Come spiegavo nel mio articolo precedente, mettendo a confronto i due gatti si possono notare differenze nella forma degli occhi e nello sguardo. Più ‘vigile’ e fiero quello di Luna, più ‘pacioso’ quello di Minni. Quando si vuole realizzare il ritratto di un animale sulla pietra e tentare di ‘rapire’ la sua essenza, è molto importante scegliere un sasso che permetta di rispettare le proporzioni del corpo e della testa e che presenti un buon volume senza essere troppo sottile.

E’ inoltre fondamentale realizzare un disegno preliminare accurato. In questo caso ho utilizzato una matita bianca, essendo la stesura di acrilico di base molto scura. Solo successivamente, quando si è totalmente soddisfatti della traccia a matita si passa ai pennelli e al colore.

Minni - acrilico su pietra - cm. 24
Questo articolo ha 5 commenti
  1. E’ vero, Luna sembra molto più vispa dallo sguardo, mentre Minni sembra molto più rilassata più calma…ad ogni modo sei stato ancora una volta bravo a riprodurlo!!

  2. Fantastica!! Sia l’originale, che somiglia moltissimo alla mia gattina che non c’è più, che quella dipinta…

  3. Troppo bravo, complimenti…mi hai lasciato senza parole per la bellezza….tutti i pezzi sono spettacolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top